IL PROGETTO UNLOCK

UNLOCK “Unlocking Green Hydrogen Economy for SMEs in European Regions” è un progetto di cooperazione interregionale, finanziato nell’ambito del Programma Interreg Europe 2021-2027, guidato dalla Hanze University of Applied Science Groningen (Paesi Bassi) in qualità di Capofila, di cui la Sezione Transizione Energetica del Dipartimento Sviluppo Economico di Regione Puglia è partner.

 

Scopri di più  https://www.interregeurope.eu/unlock

L’obiettivo del Progetto è di supportare i policy makers dei diversi territori nello sviluppo dell’economia basata sull’idrogeno verde, promuovendo crescita sostenibile, competitività delle PMI e generazione di posti di lavoro.

Lo sviluppo delle cosiddette “Green Hydrogen Valleys” è un obiettivo politico ambizioso dell'Unione europea in cui la grande industria e le autorità pubbliche nazionali e regionali giocano un ruolo di primo piano, a differenza delle PMI, la cui partecipazione ad oggi rimane piuttosto limitata. Pertanto, UNLOCK intende:

  • ridurre le disparità tra le regioni europee attraverso la condivisione di esperienze e buone pratiche;
  • migliorare la qualità delle reti di governance coinvolgendo attivamente gli stakeholder locali;
  • aumentare la capacità organizzativa delle regioni potenziando le economie locali basate sull’Idrogeno verde, migliorando gli strumenti politici per il rafforzamento della crescita sostenibile e la competitività delle PMI.

Il Progetto coinvolge 9 partner europei:

  • Hanze University of Applied Science Groningen (Paesi Bassi) CAPOFILA
  • Provincia di Fryslân (Paesi Bassi)
  • Regione Puglia Dipartimento Sviluppo Economico Sezione Transizione Energetica
  • Distretto Tecnologico Nazionale sull’Energia - DiTNE (Italia)
  • Regione di Podkarpackie (Polonia)
  • Inter-Municipal Community of Médio Tejo (Portogallo)
  • Mallorca Island Council (Spagna)
  • Regione di Västerbotten (Svezia)
  • Comune di Ånge (Svezia).

Inoltre, fanno parte del partenariato 2 associated policy authorities:

  • Centro Regional Coordination and Development Commission (Portogallo)
  • Regione di Västernorrland (Svezia).

La Regione Puglia, in collaborazione con il secondo partner italiano, DiTNE, organizzerà una visita studio in Puglia per facilitare lo scambio di conoscenze ed esperienze tra i partner e gli stakeholder del progetto. Sono previsti, inoltre, degli incontri semestrali con gli stakeholder per rafforzare la collaborazione tra gli attori locali e i decisori politici nel settore dell'idrogeno. Infine, si terrà un evento finale per divulgare i risultati raggiunti, con l'obiettivo di massimizzare l'impatto e la visibilità delle iniziative intraprese dal progetto.

CONTATTI

Francesco Corvace – Dirigente Sezione Transizione Energetica Regione Puglia f.corvace@regione.puglia.it  

WEB

Sito del progetto: https://www.interregeurope.eu/unlock

Pagina LinkedIn del progetto: https://www.linkedin.com/company/unlock-green-hydrogen/

1° marzo 2023 - 28 febbraio 2026, con una fase di follow up della durata di un anno che terminerà il 28 febbraio 2027.

Il budget totale del progetto è di € 1.966.647,00, co-finanziato per l’80% dall’Unione Europea attraverso il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR).


Osservatorio Regionale sull'Idrogeno

La Regione Puglia, da sempre all’avanguardia nel campo delle fonti energetiche alternative, favorendo e sostenendo una economia basata sull’idrogeno prodotto mediante l’utilizzo di energia da fonte rinnovabile, ha provveduto ad emanare la Legge n. 34 del 25/7/2019.

La Legge, all’art. 4, individua nell’Osservatorio Regionale sull’Idrogeno lo strumento atto a monitorare e analizzare i dati relativi alla filiera dell’idrogeno oltre che a fornire supporto nella definizione della programmazione regionale al fine di raccordare le iniziative promosse ed incentivare più efficacemente l’economia basata sull’idrogeno prodotto da fonte rinnovabile.

Sono 25 i componenti dell’Osservatorio, esperti rappresentativi della filiera della produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile (TERNA SPA, SNAM SPA, EDISON SPA e TAGES CAPITAL SGR SPA) del settore della produzione di idrogeno e celle a combustibile (ENI SPA e HYDROGEN ENERGY SOLUTIONS SRL), del settore della ricerca (ENEA, CNR ITAE, RSE SPA), delle università (UNIVERSITA’ DEL SALENTO, POLITECNICO DI BARI, LUM, UNIVERSITA’ DI BARI), nonché da rappresentanti dell’ANCI PUGLIA, delle associazioni ambientaliste (FAREAMBIENTE MEE, LEGAMBIENTE PUGLIA, WWF PUGLIA), dei distretti produttivi pugliesi attivi nel settore delle energie rinnovabili e dell’efficienza energetica (LA NUOVA ENERGIA, DITNE, DES PUGLIA), degli enti non a scopo di lucro attivi nella promozione dell’uso dell’idrogeno (FONDAZIONE BRUNO KESSLER, FONDAZIONE THE HYDROGEN UNIVERSITY) e da rappresentanti delle strutture regionali con competenza nei settori energia, mobilità, ambiente e innovazione.  

All’Osservatorio competono le seguenti funzioni:

  1. la raccolta, l’elaborazione, l’analisi e l’aggiornamento dei dati afferenti l’economia dell’idrogeno;

  2. l’osservazione dell’andamento delle attività economiche e di ricerca legate alla filiera dell’idrogeno;

  3. la promozione di incontri, studi e dibattiti;

  4. il supporto alla Giunta regionale nell’elaborazione dell'azione strategica regionale in tema di idrogeno;

  5. il supporto alla Giunta e al Consiglio regionale nella definizione di politiche per la promozione della produzione di energia da fonti rinnovabili per favorire i processi di transizione energetica nei cicli produttivi, nonché per il raggiungimento degli obiettivi di cui al decreto del Ministero dello sviluppo economico 15 marzo 2012 (Definizione e qualificazione degli obiettivi regionali in materia di fonti rinnovabili e definizione delle modalità di gestione dei casi di mancato raggiungimento degli obiettivi da parte delle regioni e province autonome, c.d. Burden Sharing).

Con Delibera n.658 del 11/05/2022 la Giunta Regionale approvato il Disciplinare di funzionamento dell’Osservatorio Regionale sull’idrogeno, demandando al Dipartimento Sviluppo Economico le attività relative all’individuazione dei componenti e al funzionamento dello stesso.

Istituito con DGR n.547 del 6 aprile 2021, il Gruppo di Lavoro interdipartimentale sull’Idrogeno (di seguito Gruppo di lavoro) coordinato dal Direttore del Dipartimento Sviluppo Economico, è composto da:

  1. il Direttore del Dipartimento Sviluppo Economico (o suo delegato) con ruolo di coordinamento;

  2. il Dirigente della Sezione che si occupa di energie rinnovabili nell’ambito del Dipartimento Sviluppo Economico (o suo delegato);

  3. il Direttore del Dipartimento Mobilità (o suo delegato);

  4. il Direttore del Dipartimento Ambiente, Paesaggio e Qualità urbana (o suo delegato);

  5. il Presidente di ARTI – Agenzia regionale per la tecnologia e l’innovazione (o suo delegato);

  6. il Direttore Generale di ASSET – Agenzia regionale Strategica per lo Sviluppo Ecosostenibile del Territorio (o suo delegato);

  7. il Direttore Generale di ARPA Puglia - Agenzia Regionale per la Prevenzione e la Protezione dell’Ambiente (o suo delegato).

 

E’ affidata al Gruppo di lavoro l’istruttoria per l’istituzione dell’Osservatorio Regionale sull’Idrogeno secondo le modalità e con le competenze definiti dagli artt. 3 e 4 della Legge Regionale 23 luglio 2019, n. 34, nonché dei dati e degli elementi necessari alla redazione del Piano regionale dell’Idrogeno. In aggiunta, con DGR n. 1205 del 9 agosto 2022 è stato affidato altresì al predetto Gruppo di Lavoro la predisposizione della proposta di Strategia regionale per l’Idrogeno.

Il Gruppo di lavoro costituirà il nucleo fondante della Governance per l’attuazione della strategia stessa che possa, in una logica PDCA:

  1. implementare progettualità di carattere intersettoriale in maniera sinergica e condivisa, per accompagnare lo sviluppo delle azioni proposte nel presente documento;
  2. fungere da raccordo con altri Tavoli, su scala regionale, nazionale ed europea;
  3. redigere report periodici sullo stato di attuazione della Strategia;
  4. valutare l’opportunità di aggiornare e/o revisionare la Strategia stessa.

 

Con Delibera n.1398 del 13 ottobre 2022  la Giunta Regionale ha approvato l'elenco dei componenti dell'Osservatorio.

L’Osservatorio è presieduto dall’Assessore allo Sviluppo Economico, con funzioni di Presidente ed è costituito da 25 componenti con comprovata esperienza nei settori specifici della transizione energetica e idrogeno rinnovabile, così distribuiti:

  1. sette componenti del Gruppo di lavoro interdipartimentale (di seguito Gruppo di Lavoro) di cui alla Dgr 6 aprile 2021, n.547;

  1. un rappresentante dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani - PUGLIA;

  2. due esperti designati dal Comitato Universitario Regionale di Coordinamento della Puglia;

  3. due esperti individuati nel settore della ricerca non universitaria (ENEA, CNR ITAE, RSE SPA);

  4. tre esperti designati dai distretti produttivi/tecnologici pugliesi quali soggetti attivi nel settore delle energie rinnovabili e dell’efficienza energetica (tra i distretti produttivi pugliesi attivi nel settore delle energie rinnovabili e dell’efficienza energetica: La Nuova Energia, DES PUGLIA, Di.T.N.E.)

  5. quattro esperti rappresentativi della filiera della produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile, cosi distribuiti;

  • due esperti con competenza gestoria della filiera di trasporto e/o distribuzione di energia (tra i principali gestori della filiera/rete: TERNA e SNAM);

  • due esperti tra i maggiori produttori nella generazione rinnovabile (EDISON SPA,TAGES CAPITAL SGR SPA);

  1. due esperti rappresentativi del settore della produzione di idrogeno e celle a combustibile (ENI SPA, HYDROGEN ENERGY SOLUTIONS SRL);

  2. due rappresentanti designati dalle Associazioni di protezione ambientale maggiormente rappresentative e con sede sul territorio regionale (FARE AMBIENTE MEE LABORATORIO VERDE FOGGIA ODV, LEGAMBIENTE PUGLIA, WWF PUGLIA);

  3. due rappresentanti degli Enti non a scopo di lucro attivi nella promozione dell’uso dell’idrogeno (FONDAZIONE BRUNO KESSLER, FONDAZIONE DI PARTECIPAZIONE H2U, THE HYDROGEN UNIVERSITY).


Domande frequenti

In questa sezione è possibile consultare le domande frequenti e le risposte sui temi di maggior interesse in relazione alla Strategia Regionale sull'Idrogeno.
 


Domande Frequenti

Ogni Ente deve necessariamente nominare, garantendo la parità di genere,  2 esperti rappresentanti. Per ogni esperto individuato deve essere incaricato un sostituto (supplente).

Pertanto, il numero di soggetti che l'Ente da individuare è pari a 4.

La richiesta di n.4 esponenti (2 esperti e 2 sostituti) ha una doppia valenza:

  • evidenziare la competenza, esperienza, professionalità e progettualità dell'Ente, che non è determinata esclusivamente da un unico soggetto, ma da una pluralità, garantendo altresì i principi di rotazione e parità di genere;
  • garantire continuità alle riunioni dell'Osservatorio, in caso di impossibilità a presenziare alle riunioni dell'esperto.

Si ricorda che è considerato componente dell'Osservatorio l'Ente. Infatti ogni comunicazione (come anche le convocazioni delle riunioni) saranno trasmesse all'Ente stesso che provvederà a far presenziare solo 1 dei 4 rappresentanti individuati.

 

 

Il principio della parità di genere deve essere rispettato sia in carico agli esperti che in carico ai sostituti. Tuttavia, la parità può essere considerata anche in maniera complessiva, nel novero dei 4 rappresentanti individuati. 

Esempio di compilazione MODELLO B - Istanza di partecipazione Componente (Ente) - pag. 4: 

  • Rappresentante esperto 1 - donna

  • Sostituto rappresentante 1 - uomo

  • Rappresentante esperto 2 - uomo
  • sostituto rappresentante 2 -donna

 

 

E' possibile procedere con firma autografa, previa trasmissione di documento di identità dell'interessato, in corso di validità, datato e firmato.


#H2Puglia2030: la Strategia Regionale dell'Idrogeno in Puglia

H2Puglia2030

L’Amministrazione Pugliese ha puntato alla costruzione di un completo ecosistema regionale dell’idrogeno finalizzato alla massima valorizzazione delle sinergie tra i diversi studi del vettore e le caratteristiche del sistema energetico e industriale del territorio. Le azioni intraprese negli ultimi anni evidenziano una vision strategica regionale nel medio lungo periodo che necessita di essere condivisa e formalizzata, al fine di definire le priorità di intervento e convergere in un più ampio strumento di pianificazione strategica regionale, nel quale esplicitare i contenuti del documento e definire le modalità di attuazione degli stessi in modo razionale ed efficace. 

Dopo un processo partecipativo, attivo dal 20 ottobre al 20 novembre scorso che, partendo dalle valutazioni del Gruppo di lavoro Interdipartimentale sull’Idrogeno, ha coinvolto, su tre differenti livelli procedurali, i principali stakeholder del territorio (cittadini, le organizzazioni pubbliche e private, le associazioni, le imprese e gli attori sociali, i componenti dell'Osservatorio regionale sull’Idrogeno nonché i componenti del partenariato economico e sociale), la Giunta Regionale con deliberazione n.1799 del 5 dicembre 2022, acquisito il parere favorevole dell'Osservatorio, ha approvato il documento finale della propria Strategia per l'Idrogeno, #H2Puglia2030, integrando i contributi e le osservazioni emersi dalla consultazione pubblica.

#H2Puglia2030 rappresenta la vision di alto livello dell’Amministrazione regionale, che pone al centro la politica di decarbonizzazione e offre un quadro prospettico che incide, tra l’altro, sulle politiche della transizione energetica, della ricerca&sviluppo, dell’innovazione, dei trasporti, dell’ambiente, con l’obiettivo di integrare la catena del valore dell’idrogeno, esaltando il protagonismo del territorio attraverso un articolato percorso di condivisione con i principali stakeholder regionali e nazionali.

Sono cinque gli ambiti dell’economia dell’idrogeno che sono sviluppati del Documento, in una logica di filiera e individuando, per ognuno di essi, obiettivi, azioni, misure, localizzazione geografica e orizzonte temporale:

  1. produzione, stoccaggio e distribuzione dell’idrogeno;

  2. hard-to-abate;

  3. mobilità e trasporti;

  4. filiera manifatturiera, ricerca, sviluppo e innovazione;

  5. azioni trasversali.

Le azioni convergono in una visione progettuale più ampia nell’ambito del Progetto Bandiera “Hydrogen Valley” ai sensi de D.L. 152/2021 (convertito con L. 233/2021), per il quale la Regione Puglia risulta tra i firmatari

La Strategia regionale per l’Idrogeno è un documento dinamico per sua natura e per la necessità di una straordinaria forma di manutenzione che restituisca coerenza all’evoluzione dei suoi stessi contenuti. Per tal motivo, Regione Puglia ha dato il via ad un processo di consultazione pubblica, attiva dal 20 ottobre al 20 novembre, per costruire insieme a cittadini, imprese, operatori economici, istituzioni, associazioni, la Strategia regionale per l’Idrogeno.

Il processo partecipativo ha coinvolto, su tre differenti livelli procedurali, al fine di acquisire ulteriori e più estesi contributi utili alla definizione del documento di Strategia definitivo, i principali stakeholder del territorio:

    1. i cittadini, le organizzazioni pubbliche e private, le associazioni, le imprese e gli attori sociali attraverso il Portale regionale #PugliaPartecipa;

    2. i componenti dell’Osservatorio regionale sull’Idrogeno, nominati con D.g.R. n. 1398 del 13 ottobre 2022;

    3. i componenti del partenariato economico e sociale;

Tutti i contributi e le osservazioni emersi, come esito del processo, hanno trovato opportuno accoglimento nella versione finale del documento strategico e l’Osservatorio Regionale sull’Idrogeno, nel corso della riunione del 25 novembre scorso, ha espresso parere favorevole al documento aggiornato #H2Puglia2030, integrato con le osservazioni emerse nel corso del sopra richiamato processo partecipativo.

La Strategia Regionale è stata presentata lo scorso 20 Ottobre 2022 nel corso dell'Evento Verso la Strategia Regionale per l’Idrogeno in Puglia: partecipazione e azioni, tenutosi nel Salone dell’Innovazione della Fiera del Levante.

Clicca qui per vedere la diretta.

Clicca qui per leggere il Comunicato Stampa dell'evento. 


Domande Frequenti

È possibile consultare tutte le informazioni sulla misura del Reddito Energetico Regionale all'interno dell'iniziativa consultabile sul portale tematico delle Politiche Energetiche: https://www.regione.puglia.it/web/politiche-energetiche/reddito-energetico

L’elenco regionale degli operatori economici abilitati è consultabile nella sezione Albo: https://politiche-energetiche.regione.puglia.it/albo

Ai sensi dell’art. 3 comma 1 (Beneficiari) dell’Avviso pubblico possono accedere alla misura le persone residenti in Puglia che siano:

  • a1. clienti finali e titolari di punti di consegna dell’energia elettrica a uso domestico, proprietari di unità abitative indipendenti, non in Condomìnio;
  • a2. clienti finali e titolari di punti di consegna dell’energia elettrica a uso domestico, titolari di diritti di usufrutto, uso, abitazione, o diritto di superficie, di unità abitative indipendenti, non in Condomìnio;
  • b1. clienti finali e titolari di punti di consegna dell’energia elettrica a uso domestico, proprietari di unità immobiliari facenti parte di edifici in Condomìnio. In questo casol’installazione è consentita sul lastrico solare o su superficie comune e sulle parti di proprietà individuale dell’interessato;
  • b2. clienti finali e titolari di punti di consegna dell’energia elettrica a uso domestico, titolari di diritti reali di usufrutto, uso, abitazione, o diritto di superficie su unità immobiliari facenti parte di edifici in Condomìnio;
  • c. i Condomìni, per le utenze relative ai consumi di energia elettrica per il funzionamento degli impianti ad esclusivo uso Condomìniale.
     

No, non può essere finanziato solo l’acquisto di un sistema di accumulo.
È possibile prevedere sistemi di accumulo solo a favore dei beneficiari di cui al precedente art. 3, comma 1, lettera c), ovvero i Condomìni.
Più in dettaglio, i Condomìni che presentano domanda per l’acquisto, l’installazione di impianti di energia elettrica e termica alimentati da fonti rinnovabili potranno prevedere un sistema di accumulo.

In questo caso il contributo massimo per l’acquisto, l’installazione di impianti di energia elettrica e termica alimentati da fonti rinnovabili e l’immagazzinamento di euro 8.500,00 (IVA inclusa). 

Si, nell’Avviso è espressamente previsto che: 

  • il richiedente dovrà essere in possesso solo di una casella di posta elettronica ordinaria dove ricevere le comunicazioni inviate da Regione Puglia;
  • il richiedente dovrà essere in possesso di credenziali CIE/CNS/SPID utilizzando le credenziali di livello uguale o superiore al 2 per collegarsi alla piattaforma informatica (e validare le informazioni inserite dall’operatore economico).

Nell’Avviso pubblico sono previsti diversi contributi secondo le categorie dei beneficiari: 

Privati cittadini 
Contributo a fondo perduto fino a un massimo di euro 6.000,00 (IVA inclusa), per ciascun intervento di acquisto e installazione di impianti fotovoltaici o solari termo-fotovoltaici o microeolici. 

Una quota massima del 20 per cento del contributo può essere utilizzata per prevedere, oltre ai predetti impianti, l’acquisto e l’installazione di impianti solari termici per la produzione di acqua calda sanitaria, da abbinare comunque ad uno degli impianti di produzione di energia elettrica suindicati.

Condomini 
Contributo a fondo perduto fino a un massimo di euro 6.000,00 (IVA inclusa), per l’intervento di acquisto e installazione di impianti fotovoltaici o microeolici per le utenze relative ai consumi di energia elettrica per il funzionamento degli impianti a uso condominiale. 

È, altresì, possibile prevedere sistemi di accumulo: in questo caso il contributo massimo per l’acquisto, l’installazione di impianti di energia elettrica e termica alimentati da fonti rinnovabili e l’immagazzinamento è pari a euro 8.500,00 (IVA inclusa).

La misura Reddito energetico prevede che: 

i privati cittadini possono richiedere un contributo a fondo perduto per l’acquisto e installazione di impianti fotovoltaici o solari termo-fotovoltaici o microeolici. 

Una quota massima del 20 per cento del contributo può essere utilizzata per prevedere, oltre ai predetti impianti, l’acquisto e l’installazione di impianti solari termici per la produzione di acqua calda sanitaria, da abbinare comunque ad uno degli impianti di produzione di energia elettrica su indicati.

I condomini possono richiedere un contributo a fondo perduto per l’acquisto e l’installazione di impianti fotovoltaici o microeolici per le utenze relative ai consumi di energia elettrica per il funzionamento degli impianti a uso condominiale. 

È, altresì, possibile prevedere sistemi di accumulo.

I beneficiari non dovranno anticipare alcuna spesa all'installatore.

Nel caso però il preventivo di spesa presentato dall’installatore e accettato dal beneficiario ecceda la quota del contributo a fondo perduto (per i privati fino a 6.000 euro, per i condomini fino ad 8.500 euro), lo stesso dovrà cofinanziare coprendo la differenza. 

Il contributo copre sia i costi di investimento (acquisto e installazione) che una parte delle spese d'esercizio (manutenzione e assicurazione decennale degli impianti, oneri di connessione, pratiche amministrative).

Ai sensi dell'art. 5 comma 3 sono a carico degli utenti beneficiari le seguenti spese di esercizio:

  • il costo annuo del servizio di misura dell’energia prodotta svolto dal gestore di rete competente (per gli impianti in bassa tensione < 20 Kw si aggira sui euro 45/anno);
  • la disinstallazione degli impianti a fine vita degli impianti.  

No.

Nell'art. 6 comma 4 lettera a) (Requisiti di accesso) dell'Avviso pubblico è esplicitato che l’accesso ai benefici non è ammesso per unità abitative già fornite di impianti fotovoltaici e mini eolici.

No.
La Regione Puglia provvederà ad erogare il contributo in un’unica soluzione a favore dell'operatore economico. 

Il caricamento dei dati nella piattaforma informatica e la presentazione della Domanda di prenotazione al reddito è onere dell’operatore economico.

Il richiedente  potrà liberamente scegliere uno o più operatori economici, iscritti nell’Albo regionale reperibile al seguente link https://politiche-energetiche.regione.puglia.it/albo e rivolgersi a loro per essere seguito per tutti gli aspetti inerenti l’iniziativa: dalla fattibilità dell’intervento fino alla manutenzione degli impianti una volta installati gli  impianti di produzione di energia elettrica e termica da fonti rinnovabili. 

Come indicato all'art. 7 comma 3 (Modalità di Presentazione della Domanda) dell'Avviso pubblico, il caricamento dei dati nella piattaforma informatica e la presentazione della Domanda di prenotazione al reddito è sempre onere dell’operatore economico.

Il richiedente che intende avvalersi del contributo del reddito energetico regionale non deve aver usufruito di altre eventuali agevolazioni comunitarie, statali o regionali in materia di energia incluso il superbonus o altre misure di detrazione/credito d’imposta per l’acquisto ed installazione degli impianti di energia elettrica alimentati da fonti rinnovabili, per gli impianti solari termici per la produzione di acqua calda sanitaria e per i sistemi di accumulo (limitatamente ai condomini). 

A titolo esemplificativo, laddove si sia usufruito esclusivamente del bonus facciate, in linea generale si potrà anche richiedere il contributo previsto con la misura del Reddito energetico regionale e installare un impianto per la produzione di energia da fonti rinnovabili.

Laddove si sia usufruito del Superbonus per un intervento di efficientamento energetico dell’proprio edificio senza però installare un impianto per la produzione di energia da fonti rinnovabili, per gli impianti solari termici per la produzione di acqua calda sanitaria e per i sistemi di accumulo (limitatamente ai condomini) potrà usufruire del contributo del Reddito energetico regionale.

L’elenco degli installatori è disponibile sul portale Politiche energetiche: https://politiche-energetiche.regione.puglia.it/albo

Si.
Ai sensi dell’art. 9 comma 1 lettere a e b (Requisiti di accesso) dell’Avviso pubblico l’iter prevede due passaggi: 
1)    la verifica di ammissibilità della domanda;
2)    la valutazione ed attribuzione del punteggio.

Successivamente il Dirigente della Sezione competente adotta uno o più provvedimenti di ammissione al finanziamento che danno conto del rispetto dei criteri e modalità di assegnazione del contributo stabiliti dal Avviso in conformità al Regolamento.

Dell’esito della verifica sarà data comunicazione all’installatore e al richiedente attraverso la Piattaforma secondo le modalità indicate nelle linee guida che saranno messe a disposizione da parte di Regione Puglia.

All'art. 5 comma 1 lettera b. (Contributo richiedibile) del predetto Avviso è specificato che è possibile prevedere sistemi di accumulo unitamente all’intervento di acquisto e installazione di impianti fotovoltaici o solari termo-fotovoltaici o microeolici. 

In questo caso il contributo massimo per l’acquisto, l’installazione di impianti di energia elettrica e termica alimentati da fonti rinnovabili e l’immagazzinamento è pari a euro 8.500,00 (IVA inclusa) a favore dei beneficiari di cui all'art. 3 comma 1 lettera c. del predetto Avviso, ovvero i Condomìni, così come definiti dal Decreto legislativo 4 luglio 2014, n. 102 “Attuazione della direttiva 2012/27/UE sull’efficienza energetica” (contabilizzazione del calore), situati nel territorio regionale, per le utenze relative ai consumi di energia elettrica per il funzionamento degli impianti ad esclusivo uso Condomìniale.

L'art. 7 (Modalità di presentazione della domanda) del predetto Avviso esplicita le informazioni e i documenti necessari per la presentazione della domanda di prenotazione.

All'art. 6 comma 1 lettera c. (Requisiti di Accesso) dell'Avviso pubblico è specificato che l’accesso al beneficio è riservato alle persone fisiche, titolari di utenze residenziali domestiche con ISEE corrente non superiore a euro 20.000 (ventimila).

L'Avviso pubblico specifica che:

  • nel caso in cui il beneficiario sia il condominio il richiedente coincide con l’amministratore dello stesso;
  • negli altri casi per Richiedente si intende il componente del nucleo familiare in possesso dei requisiti di accesso di cui all’art. 4 della legge regionale, che presenta la domanda di accesso alla misura del Reddito energetico regionale.

Per accedere alla misura è richiesto ISEE ordinario. 

Si richiede l'invio di ISEE corrente qualora vi sia una rilevante variazione nell'indicatore, come rilevata ai sensi del comma 2 del DPCM n. 159/2013, e al contempo si sia verificata, per almeno uno dei componenti del nucleo familiare nei 18 mesi precedenti la richiesta della prestazione, una delle variazioni della situazione lavorativa esplicitate all'art. 9 del predetto DPCM.

La domanda di iscrizione e la relativa modulistica dovranno essere compilati dagli operatori economici che hanno aderito all'iniziativa per conto dei beneficiari, utilizzando esclusivamente la piattaforma telematica  dal 25/05/2022 e fino al 22/08/2022.

L'art. 7 comma 8 (Modalità di presentazione della domanda) dell'Avviso pubblico specifica che il componente affetto da invalidità o handicap o affetto da disabilità grave e/o non autosufficienza riconosciuto dalla autorità competenti debba far parte del nucleo familiare.

L’installatore è tenuto ad acquisire la relativa documentazione, anche sottoforma di autocertificazione, ai sensi degli art. 46 – 47 e 76 del DPR 445/2000.
Il possesso del requisito per l’acquisizione del relativo punteggio dovrà essere verificato. Tale evidenza dovrà essere autodichiarata in fase di presentazione della domanda e sarà soggetta a controllo regionale. 

SI.
Il Decreto Legge n. 76/2020 (convertito con Legge n. 120/2020) ha introdotto una importante novità in materia di autocertificazioni, che sono diventate normale misura di semplificazione documentale non soltanto nei rapporti tra cittadino e pubbliche amministrazioni o gestori di pubblici servizi, ma anche nei rapporti tra privati, a prescindere dal loro preventivo consenso.

Infatti, mentre prima dell’entrata in vigore del decreto, le autocertificazioni erano possibili solo verso i privati che vi acconsentivano, com’era previsto dall’art. 2 DPR n. 445/2000, adesso allo stesso art. 2 è stata soppressa la condizione del consenso dei privati destinatari dei documenti. Anche questi ultimi ora sono obbligati ad accettare le autocertificazioni.

I privati tenuti ad accettare l’autocertificazione o la dichiarazione sostitutiva possono richiedere, con il consenso del dichiarante, un controllo all’amministrazione competente al rilascio della relativa certificazione, che è tenuta a fornire conferma scritta, anche attraverso l’uso di strumenti informatici o telematici, della corrispondenza di quanto dichiarato con le risultanze dei dati in suo possesso.

La richiesta deve riportare un esplicito riferimento all’autocertificazione (articoli 46 e 47 del decreto del Presidente della repubblica n. 445/2000) e ai successivi controlli previsti dall’articolo 71 e, come già avviene tra le pubbliche amministrazioni, si può rilasciare gratuitamente una visura o la conferma dei dati, senza la necessità di dover siglare accordi specifici.

Infatti, per i privati che intendano effettuare controlli sulle autocertificazioni ricevute, all’art. 71, comma 4 DPR n. 445/2000, è stato abolito l’obbligo di definire appositi accordi con le amministrazioni interessate.

Oltre ad agevolare i cittadini, questa novità fornisce ai privati più garanzie, perché li mette nella condizione di effettuare gli accertamenti che ritengono necessari. A tal fine, I MODULI PER L'AUTOCERTIFICAZIONE DA PRESENTARE AI PRIVATI, dovranno riportare in calce la seguente dicitura: “Autorizzo il soggetto privato che riceve questa autocertificazione a verificare i dati in essa contenuti rivolgendosi alle amministrazioni competenti”.

No.
L'art. 10 comma 2 (Valutazione delle domande) dell'Avviso Pubblico, prevede la possibilità di accedere ad un punteggio premiale nel caso il soggetto richiedente abbia effettuato degli interventi di efficienza energetica effettuati sul patrimonio edilizio oggetto di intervento.

Solo nel caso si voglia usufruire dei 5 punti previsti, il richiedente deve presentare l’attestato di prestazione energetica pre e post operam da cui si evinca il miglioramento di almeno una classe energetica.
In tutti gli altri casi questi documenti non sono obbligatori.

No.
L’Avviso Pubblico concede un contributo al privato cittadino, che rientra nei requisiti previsti, per l’acquisto e installazione di impianti fotovoltaici o solari termo-fotovoltaici o microeolici (impianto principale).

Se si prevede la realizzazione di uno degli impianti principali, una quota massima del 20 per cento del contributo può essere destinata all’acquisto e l’installazione di impianti solari termici per la produzione di acqua calda sanitaria (impianto secondario).


Incentivi per il PAESC

Con DGR n. 1575/2020, in associazione e in continuità con precedenti iniziative regionali ed in coerenza con quanto proposto a livello europeo e nazionale, è stato avviato il percorso di definizione della Strategia Regionale di Adattamento ai Cambiamenti Climatici (SRACC) al fine di mettere a sistema le esperienze e le informazioni ad oggi disponibili e individuare adeguate misure in grado di rafforzare la resilienza dei territori al fine di migliorare la capacità di reagire positivamente agli stress indotti dai cambiamenti climatici. 

Detta Strategia consentirà inoltre, nell’ambito del ruolo di coordinatore territoriale del “Patto dei Sindaci per il clima e l’energia” della Regione Puglia, di fornire le informazioni di dettaglio agli Enti locali per adeguare o elaborare i Piani d’azione per l’energia sostenibile e il clima (PAESC) relativamente al tema dell’adattamento.

La Regione Puglia è impegnata a mettere in campo diverse misura di supporto alla redazione dei PAESC da parte dei Comuni aderenti al nuovo Patto dei Sindaci per il Clima & l’Energia, anche al fine di attuare capillarmente una più efficace politica di transizione ecologica e lotta ai Cambiamenti Climatici.
 

L’iniziativa, adottata con la DGR n. 349/2022, prevede l’erogazione di contributo sotto forma di voucher che la Regione Puglia erogherà a supporto a dei firmatari del nuovo Patto dei Sindaci C&E.
L’obiettivo è la redazione del Piano d’Azione per l’energia sostenibile e il clima (PAESC), contenente l’insieme coordinato di azioni che intendono porre in atto e che costituiscono il fulcro delle politiche di transizione ecologica degli Enti locali.

L’incentivo PAESC mette a disposizione 933 mila euro sotto forma di voucher così graduati:

nel caso di singoli comuni aderenti al Patto dei Sindaci: 

  • euro 20.000,00 per le Amministrazioni con popolazione oltre i 70.000 abitanti e le Amministrazioni capoluogo di Provincia
  • euro 15.000,00 per le Amministrazioni con popolazione fra 50.001 e 70.000 abitanti; 
  • euro 12.000,00 per le Amministrazioni con popolazione fra 30.001 e 50.000 abitanti; 
  • euro 10.000,00 per le Amministrazioni con popolazione fra 19.001 e 30.000 abitanti; 
  • euro 6.000,00 per le Amministrazioni con popolazione inferiore a 19.000 abitanti. 

nel caso di Unioni di comuni aderenti al Patto dei Sindaci: 

  • euro 30.000,00 per le Amministrazioni con popolazione oltre i 70.000 abitanti e per le Amministrazioni capoluogo di Provincia; 
  • euro 25.000,00 per le Amministrazioni con popolazione fra 50.001 e 70.000 abitanti; 
  • euro 20.000,00 per le Amministrazioni con popolazione fra 30.001 e 50.000 abitanti; 
  • euro 15.000,00 per le Amministrazioni con popolazione fra 19.001 e 30.000 abitanti; 
  • euro 10.000,00 per le Amministrazioni con popolazione inferiore a 19.000 abitanti.
  • Con Avviso Pubblico saranno disciplinate le modalità di accesso da parte dei Comuni aderenti al nuovo Patto dei Sindaci che faranno richiesta.

Per ulteriori approfondimenti sul Patto dei Sindaci per il Clima & l’Energia consulta la pagina Puglia.con


Ambiti d'intervento delle politiche energetiche

Tra gli obiettivi perseguiti dall’Unione Europea nell’ambito delle politiche energetiche, art. 194 TFUE (Trattato funzionamento Unione Europea), uno dei punti cardine è quello della decarbonizzazione dell’economia.  

La Regione Puglia è leader in Italia per produzione da energia fotovoltaica ed eolica e nel 2019 ha coperto il 52% dei propri consumi elettrici con energie rinnovabili a fronte di una media nazionale del 34% (Fonte: ISTAT, BES gennaio 2021).

Il processo di decarbonizzazione dell’economia pugliese determinerà  la necessità crescente di sostituire i combustibili fossili (gas, petrolio, carbone), sia in ambito industriale che civile e dei trasporti, intervenendo in ambiti quali efficienza energetica, combustibili green (tra cui l’idrogeno), fonti energetiche rinnovabili e nuovi prodotti e servizi a basso impatto ambientale.

Di seguito è possibile consultare gli ambiti d'intervento in cui opera la Sezione Transizione Energetica della Regione Puglia e approfondire i temi energetici, espressione delle politiche regionali di sviluppo economico.

La transizione energetica è il passaggio dall’utilizzo di fonti non rinnovabili a fonti rinnovabili (cd FER) nella filiera di produzione, trasformazione ed impiego dell’energia elettrica e termica, l’adozione di tecniche e soluzioni per il risparmio energetico e di sviluppo sostenibile. Rappresenta tra i più ambiziosi processi sociali e tecnologici a cui il nostro Paese e la Regione Puglia sono chiamati. 

Le fasi principali di questo cambiamento sono la decarbonizzazione, il rafforzamento dell’efficienza energetica, l’incremento dell’utilizzo delle fonti rinnovabili.
La Regione Puglia partecipa al raggiungimento di detti obiettivi attraverso la Pianificazione Energetica Ambientale Regionale e, in concreto, attraverso il corretto svolgimento dei processi autorizzativi delle FER, ma anche la partecipazione ad iniziative pubbliche finalizzate ad ospitare progetti di investimento in aree industriali dismesse o comunque idonee per la creazione di centri di produzione, distribuzione e impiego su scala locale di vettori energetici sostenibili, quali l’idrogeno. 

La Regione Puglia ha costruito un ecosistema regionale dell'idrogeno completo in termini di ricerca e sviluppo, trasferimento tecnologico, sistema manifatturiero creando una vera e propria Strategia dell'idrogeno. 

Il processo di decarbonizzazione dell’economia pugliese determinerà infatti la necessità crescente di sostituire i combustibili fossili (gas, petrolio, carbone), sia in ambito industriale che civile e dei trasporti, con soluzioni alternative e, in questo senso, l’idrogeno costituisce certamente uno dei vettori energetici candidati a tale transizione (vedasi iniziative collegate al PNRR tra cui quelle legate allo sviluppo della filiera dell'idrogeno, per le quali la Regione ha aderito alla manifestazione di interesse del MITE) 

La Regione Puglia, promuove inoltre la costituzione di Comunità di Energia Rinnovabile (CER) e di Gruppi di autoconsumo collettivo (GAC). Una delle iniziative portate avanti in questo ambito dalla Sezione Transizione energetica è il Reddito energetico regionale istituito con la Legge Regionale n. 42/2019.

Sempre nell’ambito delle misure per la Transizione energetica, la Regione Puglia ha previsto un sistema di incentivazione finalizzato alla redazione dei PAESC per Comuni aderenti al Patto dei Sindaci per il Clima & l’Energia.

La Regione Puglia promuove l’efficientamento degli edifici pubblici e privati come prima forma di riduzione dei livelli di consumo ed ottimizzazione dell'uso delle fonti di approvvigionamento e impiego dell'energia.  

La Legge Regionale n. 36 del 05/12/2016 al titolo I disciplina le procedure per l’esecuzione degli accertamenti e delle ispezioni dello stato di esercizio e manutenzione degli impianti termici ai sensi del d.P.R. 74/2013.

Inoltre, la DGR n. 2446 del 21/12/2018, ha indicato le disposizioni e i criteri per l’esercizio, il controllo, la manutenzione e l’ispezione degli impianti termici prevedendo all’art. 9 il Catasto degli impianti Termici Regionale.

Per il tramite dei dati inseriti nel catasto energetico regionale la Regione Puglia esercita le prerogative di controllo e supervisione in tempo reale delle attività svolte dalle autorità competenti e dai soggetti esecutori.


Responsabili di pubblicazione

Il responsabile del procedimento di pubblicazione dei contenuti del sito Politiche energetiche della Regione Puglia sono Valentino Silvestris e Daniela Manuela Di Dio

La conduzione applicativa e l'assistenza tecnica del portale www.regione.puglia.it e delle sezioni tematiche ad esso collegate, ad esclusione dei siti esterni, è di competenza del R.T.I. Indra Italia S.p.A., Capgemini S.p.A., Sistemi Informativi S.r.l. e Dedagroup Business Solutions S.r.l.
Il content management è di competenza del R.T.I. Almaviva S.p.A., ChorusNet, LUTECH S.p.A., Publisys S.p.A. e MERMEC s.r.l. engineering.


Elenco degli operatori economici

Il regolamento di attuazione del Reddito energetico regionale stabilisce la pubblicazione di un elenco delle aziende abilitate all’installazione e alla manutenzione degli impianti di produzione di energia elettrica e termica da fonti rinnovabili.

Le tabelle suddivise per province indicano le imprese e i contatti: indirizzo, telefono, email e sito web.

COMUNE DENOMINAZIONE INDIRIZZO TELEFONO E-MAIL SITO WEB
Acquaviva Delle Fonti Ek Impianti Srl Via Sardegna Z.I. Lotto 100/A 080769109 ufficiogare@euroklima.com euroklima.com
Adelfia Industrie Fracchiolla S.P.A. Strada Provinciale Per Valenzano Km. 1,200 Z.I. Null 0804596944 amm@fracchiolla.it fracchiollaimpianti.it
Alberobello Bp Elettrica Srl Viale Einaudi N°53/5 3402250939 ivan@bpelettrica.com bpelettrica.com
Altamura Automa S.R.L. Via Della Ferula 46 Int. 14 0803103958 info@automaquadri.it automaquadri.it
Altamura Enfo Service S.R.L. Altamura 3457836260 progettazione@enfoservice.it enfoservice.it
Altamura Eredi Maggi Impianti Srl St. 157 La Mena C.Da Buoncammino, Km 2,5 0803142376 d.tecnica@eredimaggi.it eredimaggi.it
Altamura Quattromini Impianti Srl Via Pompei 18 3272281499 info@quattrominisrl.it  
Altamura Saem Srl Via Londra, 34 - Altamura (Ba) 0803117805 tommaso.gramegna@saem-fotovoltaico.it saem-fotovoltaico.it
Altamura Secsun Srl Contrada Grotta Formica Snc 0809678515 direzione@secsun.it secsun.it
Altamura Techno Srl Altamura Via Santeramo, 92 0803116787 info.technosrl2016@gmail.com  
Bari Dabbicco Telecomunicazioni S.R.L. Strada Pezze Del Sole N. 5 0805461424 ufficiogare@dabbicco.it dabbicco.it
Bari Drago Srl Via Cotugno 15 3473612292 danielepiepoli@gmail.com dragocaldaiebari.com
Bari Geatecno Energia E Ambiente Srl Via Alessandro Maria Calefati 6 0809751306 e.turchiano@geatecno.it geatecno.it
Bari Impreservice Srl Via Camillo Rosalba 47j 0803105931 direzione@impreservice.eu  
Bari Pronto Caldaie Srl Via Giovene 6 3473612292 danielepiepoli@gmail.com prontocaldaie-bari.it
Bari S.Energie Alternative Srl Bari 0809909178 area.amministrazione@senergie.it senergie.it
Bari Selferg Srl Via Caccuri 7 0805248244 info@selferg.it selferg.it
Bari Smartenia Srl Via Vincenzo Sassanelli 52 0803258581 info@smartenia.it smartenia.it
Bari Work Planning Security S.R.L. Via Generale Dalla Chiesa N.14/E 0805026937 - 3482664031 info@wpssrl.com wpssrl.com
Barletta Stam Ecologia S.R.L. Via Dei Muratori 3 0883514577 info@stamecologia.it stamecologia.it
Bisceglie Lacogeit S.R.L. Vico G. Monterisi 5 0803969846 lacogeit@libero.it lacogeit.it
Bitonto Ites Global Service Srl Via Pasquale Martucci Zecca 14 0803717455 ites.impiantigl@gmail.com itesglobalservice.com
Bitonto Professional Impianti Srl 7 Str. Vialedelle Nazioni, Sn 3293507689 professionalimpianti@gmail.com professionalimpianti.com
Capurso Pugliaenergie Srl Zona Industriale Ex Ss.100 Km.11.200 Snc 3925561137-3920049528 contratti@pugliaenergie.it pugliaenergie.com
Casamassima Sinenergy Srl Via Sammichele 67 3476160064 amministrazione@sinenergysrl.it sinenergysrl.it
Cassano Delle Murge Fluidotecnica S.R.L. Cassano Delle Murge 080/763784 info@fluidotecnicasrl.it  
Cassano Delle Murge La Fluidotecnica Del Geom. Spinelli Pietro S.R.L. Via Convento 224 080/763784 info@fluidotecnicasrl.it fluidotecnicasrl.it
Castellana Grotte Gruppo Gi.Di. Srl Via Putignano 98 0804969759 ufficiotecnico@melicos.it melicos.it
Conversano Energenia Sas Di Laruccia Anna Patrizia & C. Via Positano 21 0804952426 dargento@energenia.net energenia.net
Conversano Futur Impianti Di Longo Nicola & C S.A.S. Via Montecarretto N.5/A 3384705618 futurimpianti@tiscali.it  
Corato I.C.M.E.A. Srl Via Mongelli 11 0808891463 info@icmea.it icmea.it
Corato Puglia Luce Di Francesco Tarantini & C Sas Via Crocifisso 29/A 0808725913 info@pugialuce.it  
Gravina In Puglia Dg Elettica Di Ditaranto Giuseppe Via Argentario 1 3496003957 dg.elettrica12@gmail.com dg-elettrica
Gravina In Puglia Euro Impianti Tecnologici Srl Via Antonio Sciesa 5 3397246471 euroimpiantisrltecno@libero.it  
Gravina In Puglia Oprar Energy Srl Via Alessandro Fleming N. 11 0803255877 ufficiogare@oprarenergy.it oprarenergia.it/
Locorotondo Carparelli Geoenergia Di Carparelli Domenico Strada Statale 172/2 C.Da Casalini 7 0804312359 carparelli.domenico@alice.it carparelligeoenergia.it
Modugno Fagi S.R.L. S.S.96 Km 116 - Modugno (Ba) 0805353777 ufficiogare@fagisrl.it fagisrl.it
Modugno Vet Srl Via Dei Cedri 4 0805053000 n.vernacchia@vetsrl.com vetsrl.com
Molfetta Evonat Srl Via Dei Parietai, 7 0803382393 tecnico@evonat.com evonat.com
Molfetta Sitem Group S.R.L. Via Claudio Monteverdi 4 0804031004 sitemgroupsrl@libero.it sitemgroupsrl
Monopoli Vera Power Srl Via San Marco 84 3395804053 stefano.diliberto@verapower.com verapower.com
Noicattaro Matla Srl Via Della Resistenza 38 3396231182 matlasrl@yahoo.it matla.it
Palo Del Colle Ginex Gaetano Strada Prov.Le Palo/Binetto - 70027 - Palo Del Colle 3389526950 info@ginexsrl.it ginexsrl.it
Palo Del Colle Renova Studio Srlsu Via Giorgio La Pira 7 3483409630 info@renovastudio.eu renovastudio.eu
Palo Del Colle Scicutella Pasquale Antonio Via Vito Adolfo Carlucci 20 3385480642 scicutella1984@libero.it impiantiscicutella
Polignano A Mare Eneritaly Srl Piazza Papa Giovanni Paolo Ii 33-35 3931178020 leonardomazzone@eneritaly.com eneritaly.com
Sannicandro Di Bari Ites Srl Di Lasaracina Via Martiri Oscuri 16 3386675964 info@itesimpianti.com itesimpianti.com
Sannicandro Di Bari La Stella S.R.L. Via Pontrelli 56 0803846490 lastellasrl03@gmail.com lastellasrl.it
Santeramo In Colle Galileo Srl Santeramo In Colle - Ba -C.Da Montefreddo N. 12 B 3292345919 info@galileoftv.it galileoftv.it
Santeramo In Colle Solarvolt Srl Via Cassano 91 3286119615 r.fraccalvieri@solarvolt.it solarvolt.it
Terlizzi Piccolomini Giuseppe Via Giannuzzi 15-17 3389807544 silviom93@hotmail.it  
Triggiano Macchia Antonio Via Montessori 1 336820108 info@antoniomacchia.it antoniomacchia.it
Valenzano Emmegiesse S.P.A. S.P. Per Casamassima Km 3 (C/O Pst Tecnopolis - Edificio G) 70010 Valenzano (Ba) 0804674125 info@emmegiessespa.it emmegiesse.eu
Valenzano Ir Impianti Di Raffaele Insalata Via Dottore 44 3929628046 raffaele.irimpianti@gmail.com ir-impianti
Valenzano Perchiazzi Srl Via Martiri Di Nassirya 13/D2 0804672929 info@perchiazzisrl.com perchiazzisrl.com
COMUNE DENOMINAZIONE INDIRIZZO TELEFONO E-MAIL SITO WEB
Andria Cellammare Nicola Via Ospedaletto 10 0883598857 cellammarecat@gmail.com cellammare.it
Andria Tecnoimpianti Pizzolorusso S.R.L. Via Sofia 92 0883557360 info@pizzolorusso.it pizzolorusso.it
Barletta Febo Zero Emission Store Srl Barletta 3939151940 c.portincasa@febozero.it febozero.it
Bisceglie Elianto Srl Strada Del Carro 92 - Bisceglie 3477817465 gm.cocola@eliantosolarsolutions.it eliantosolarsolutions.it
Italia Ingenyo Snc Via A . Grandi, 5 3277618196 info@ingenyo.it ingenyo.it
Spinazzola Te.Co. Srl Spinazzola 3477997372 te_co@libero.it  
Trinitapoli De Benedittis Pietro Srl (In Sigla D.B. Srl) Viale I Maggio 70 3394632480 db.srlu@gmail.com  
Trinitapoli Tesla Electric Di Antonio Torella Trinitapoli 3283589991 teslaelectricantoniotorella@gmail.com teslaelectric
COMUNE DENOMINAZIONE INDIRIZZO TELEFONO E-MAIL SITO WEB
Brindisi Brintek Srl Via Appia 306 0831574770 gare@brintek.it  
Brindisi Idrotermoclima Srls Via Tor Pisana 54 3391389480 idrotermoclima.br@gmail.com idrotermoclimabrindisi.it
Francavilla Fontana Gled Impianti Srls Vico Ii Castello 3331141150 g.ledimpianti@libero.it gledimpianti.com
Francavilla Fontana Ingegneria Impianti Agnusdei S.R.L. Vico Mauro 2 3483475680 giuseppe.agnusdei@ingegneriaimpianti.com ingegneriaimpianti.com
Francavilla Fontana Novimpianti Srl Contrada Carloto Via Grottaglie Z.I. Null 0831842630 info@novimpianti.it novimpianti.it
Francavilla Fontana Palumbo Impianti Via Porta Roccella 11 3383923655 palumbo-impianti@libero.it palumbo-impianti
Francavilla Fontana Electric Signal Sistems Di Amatore Villonio & C. Snc Francavilla Fontana 3801771511 elesig2013@gmail.com  
Oria Eliotech Di Spalanzino Nicola Contrada San Cosimo 21 3208979631 info@eliotech.eu eliotech.eu
Ostuni Industrie D'amico Service Srl Via Monte Sarago 10 0831304689 v.damico@industriedamicoservice.com industriedamicoservice.com
Ostuni Southenergy Srl Via Del Commercio 66 0831331594 ilario.morciano@southenergy.it southenergy.it
San Pietro Vernotico Cursano Srls Via Brindisi 38/A 3494524362 cursanoimpianti@gmail.com cursanoimpianti.it
San Pietro Vernotico Ecosystem Tecnologie Societa' A Responsabilita' Limitata Semplificata Via Salvo D'acquisto 3 3208067054 studio.serinelli@gmail.com  
San Vito Dei Normanni Laghezza Srl Ii Traversa A Dx Di Viale Germania, Sn 3393904240 info@laghezzasrl.it laghezzasrl.com
Torchiarolo G.A.S. Solar Technologie Societa' A Responsabilita' Limitata Semplificata Via Del Mare 30 3209784093 solartechnologiesrls@gmail.com  
COMUNE DENOMINAZIONE INDIRIZZO TELEFONO E-MAIL SITO WEB
Accadia Eurosud Impianti Di Maraschiello Gerardo Via Mirabella 55 0881986007 eurosudimpianti@yahoo.com eurosudimpianti.com
Accadia Zelano Pio Carmelo Via Bonito 71/A 3482981106 pio.zelano@gmail.com linkedin.com/in/pio-zelano
Apricena "Leader Impianti" Di Lalla Michele Via Duca D'aosta N.32 3280012927 michelelalla@live.it  
Apricena Area Tech Di Antonio Iafisco Via P.P. Pasolini 10 3470527739 antonio.iafisco@hotmail.it  
Apricena Enerluce S.R.L. Via Livorno 6/8 0882641721 enerluce@gmail.com enerluce.it
Apricena Multiservice Srl Viale Papa Giovanni Xxiii N.47 3277878710 info@gruppopotenzacostruzioni.it  
Bovino Elis S.R.L. Via Florestano Rossomandi 6 0881961478 info@elissrl.net elissrl.net
Cerignola Ladogana Group S.R.L. Viale Antonio Pedone S.N. 0885/417878 amministrazione@ladoganagroup.it ladoganamichelesas.it
Cerignola Maffione Gaetano Via Dei Tigli 29 334/3685910 valeriagiurato@alice.it  
Cerignola Uniman Srls Via Bolzano 46 800114424 antonacci.clima@gmail.com  
Foggia Acti Srls S.S. 16 Km. 668,600 Sn 3482290096-08811785154 actisrls@yahoo.com actisrls.it
Foggia Bdp Group Srl Via Achille Grandi N 8 3487639232 ufficiocontratti@bdpgroup.it bdpgroup.it
Foggia Cagno Srl Via Di Salsola 99/137 0881 746589 info@cagnosrl.it cagnosrl.it
Foggia Clima Impianti Di Taberlet Maria Gabriella Via Di Sant'andrea 4/6 3206985405 info@climaimpiantifg.it climaimpiantifg.it
Foggia Elettrica Service Ciytro Srl Via Sandro Pertini 3 0881331100 info@escitro.it  
Foggia Enermea Srl Viale Degli Artitignai 48 71121 Foggia 0881200376 raffaeledijorio@enermea.com enermea.com
Foggia Ficelo Luigi Viale Giotto 106 0881751489 ficelo@tin.it  
Foggia Ingegneria Futura Energia S.R.L. Viale Virgilio 11 0881661818 e.bruno@ifenergia.com ifenergia.com
Foggia Purissima Srls Via Ascoli Contrada Jungo 10 3290073186 purissima@libero.it purissimasrl.it
Lucera Elettrotecnica Capobianco Soc. Coop. Via Mantegna 63 3394435704 raffaele@elettrotecnicacapobianco.it elettrotecnicacapobianco.it
Lucera Latiano Antonio Via Pasubio 3 3391268842 toniolatiano@hotmail.it antonio.latiano
Lucera P4 Energy Srl Viale Dell'artigianato 13 3287177751 m.piacquadio@p4energy.it p4energy.it
Manfredonia Solarlab Sas Piazza Delle Rose 20 3770815454 solarlabsas@gmail.com solarlab.it
Orsara Di Puglia Building Energy Group S.R.L. Via Cesare Battisti 29 3319673084 buildingenergy@libero.it buildingenergygroup.com
Orta Nova Climatizzazione Sacchitelli Di Giovanni Sacchitelli Via G. Di Vittorio 1/M 0885784380 sgianni@libero.it  
Roseto Valfortore Termoidraulica Rinaldi Via G. B. D'avanzo 129 3451308638 termo.rin@tiscali.it  
San Ferdinando Di Puglia Di Terlizzi Silvio Via Barletta 31 3804113601 diterlizzi.silvio@tiscali.it  
San Giovanni Rotondo Box-E Srl Viale Padre Pio Snc 3404039742 info@box-e.it box-e.it
San Giovanni Rotondo Di Maggio Daniele Via Trieste, 4 3274666551 danieledimaggioditta@gmail.com  
San Giovanni Rotondo Gf Impianti Di Gurgoglione Filippo Via Giuseppe Impastato 2/B 3926701168 filippo90.f@gmail.com gfelectric.it
San Marco In Lamis Gp Impianti & Costruzioni Srls Via Santa Caterina Da Siena 5 3386428362 gpi.impianti@libero.it  
San Marco In Lamis Rago Giovanni Via Achille Grandi Cn 3384752721 giovannirt@alice.it  
San Severo L.&S.Impianti Tecnologici Srl Via Benevento 51-53 0882761309 stega.impianti@tiscali.it  
San Severo Tessano Leonardo Via Andrea Costa 30 347/8267969 leotessano@gmail.com  
Sannicandro Garganico Peticchio Matteo Via N. Mascolo C.N. 3687611228 info@peticchio impianti.it peticchioimpianti.it
Torremaggiore Engenergy Srl C.So Matteotti 2 0882382079 m.dipumpo@engenergy.it engenergy.it
Torremaggiore Punto Verde Energia Srls Via Fiani 132 3509229728 info@puntoverdenergia.it puntoverdenergia.it
Troia Ecoelectra Soc.Coop. Via Maitilasso 2 3339371803 ecoelectra@live.it ecoelectra.it
Troia Everest Ecologia S.R.L. Viale Kennedy 52 346/3516566 info@everestecologia.it everestecologia.it
Troia Giovanni Vitale Srl Piazza Guglielmo Marconi 30 3478397832 termoidraulicavitale@gmail.com vitaleimpianti.jimdo.com
Vieste Silvestri Nicola Localita' Palude Mezzane Snc 368/3083834 info@casevacanzeporticello.com  
COMUNE DENOMINAZIONE INDIRIZZO TELEFONO E-MAIL SITO WEB
Acquarica Del Capo Idaltermo Srl Via Michelangelo 17 0833722749 idaltermo@gmail.com idaltermo.it
Bagnolo Del Salento Cancelli Cosimo Piazza San Giorgio, 35 3466889338 ccancelli20@gmail.com  
Calimera Tommasi Srl Via Bernini 25/27 335437545 ufficiotommasisrl@gmail.com  
Cannole Di.Git Installazioni Di Tiziano Giannotta Via Case Sparse Null 3395850887 tizianogiannotta@gmail.com  
Cannole Eko Solar S.R.L. Via G. Villani 44 3283582034 areaprogetti@ekosolar.it ekosolar.it
Castrignano De' Greci Rf Elettronica Di Rizzo Fabio Via Costantinopoli 4 3687783805 rfelettronica1979@libero.it  
Castrignano De' Greci Sd Impianti Di De Iacob Stefano Via Cinuria 11 Castrignano De' Greci 3398103210 deiacobstefano@gmail.com stefanodeiacob.com
Collepasso Bt Energy Srl Via Bordalucchi 3, 36030 - Fara Vicentino (Vi) Italia 3456790968 a.barba@btenergysrl.com btenergysrl.com
Copertino Giuseppe Gubello Via Raffaello Sanzio Snc 3287777477 gubello.termoclima@libero.it termoclima-ecoenergie
Copertino S.I.T.E.C Impianti Via Regina Isabella 33 0832/947930 info@sitec-impianti.it sitec-impianti.it
Corigliano D'otranto Pulimeno Srl Via Verdi 23 3358214784 srl@pulimeno.it pulimeno.it
Cutrofiano Forte Luigi Via Gaetano Salvemini 16a 0836512726 info@impiantiforte.it impiantiforte.it
Gagliano Del Capo I.G. Srl Piazza Cosi 28 3468786371 igidrotermica2@gmail.com igidrotermica.it
Gagliano Del Capo Trane Impianti Di Trane Vito Via Meucci O 3477465783 trane.impianti86@gmail.com  
Galatina De Ronzi S.R.L. Via Regno Unito 8 0836563388 info@deronzi.it deronzi.it
Galatina Efficienza Energia Spa Via Lequile 8 0836-211090 direzione@efficienzaenergia.it efficienzaenergia.it
Galatina Prime S.R.L. Via Gallipoli 81 3280356948 ing_francesca.longo@hotmail.it primesrlweb.it
Galatone Alfa Impianti Srl Via Strada Statale 101 Km. 22,24 393/9634581 direttoretecnico@alfaimpiantienergy.com alfa-impianti-srl
Galatone E.T. Engineering S.R.L. Via Robert Baden Powell Lotto 7 3939505335 massimo.deleo@gmail.com et-engineering-srl
Galatone Edil Generali Srl Zona Industriale Lotto 200 3489820474 francesco@edilgeneralisrl.it edil-generali-slr
Giurdignano F-Tec Di Felline Danilo Giurdignano 3296652403 felline.tec@gmail.com f-tec.com
Lecce Ebp Srls Via G. Stano 3 3806889492 info@energy-building.net energy-building.net
Lecce Gruppo Gitim Srl Via G. De Chirico 6 3299561528 info@gruppogitim.it gruppogitim.it
Lecce Pro.Com Srlus 73100 Lecce (Le) - Via Fogazzaro,34 08321791919 amministrazione@procomweb.itp procomweb.it
Lecce Qesco S.R.L. Lecce 08321826745 segreteria@qesco.it qesco.it
Lecce Seim Multiservice Di Bascia' Alessandro Via Principi Di Savoia 38 3404187836 seim.multiservice@gmail.com seimmultiservice
Lecce Vigi Elettra Di Vito De Benedictis Via Rapolla 11 3287085597 vito.debenedictis@hotmail.it vigielettra.com
Leverano Gmt Sud Srl Via Veglie Km 2 Snc 3394548829 arpino@gmtspa.it gmtspa.it
Leverano Tea Servizi Srl Via Veglie Snc 0832925166 adriana.matino@gmail.com teaservizi-energia.it
Maglie Iges S.R.L.S. Via Nicola Ferramosca 32 3356798037 igessrl4.0@gmail.com iges_srls
Matino Duegi Elettrica Srls Via Crocefisso 22/E 3282851755 lucedison@gmail.com  
Melissano Amtechnology Di Manni Alessandro Via Silvio Pellico 17 3911221319 mannialex@yahoo.it  
Melissano Aquila Biagio Via Cavour Null 3687302328 biagioaquila66@gmail.com  
Melissano Cmg Solari Srl Contrada Vore P.T. 1 0833581428 info@cmgsolari.it cmgsolari.it
Melissano Troisi Alessandro Melissano 3284430118 dittatroisi@libero.it ditta.troisi
Melpignano Meledi Giorgio Via G. Dimitri 70 3383591106 g.meledi@alice.it  
Minervino Di Lecce Corvino Francesco Via Zanella, 35 - Minervino Di Lecce 3283260256 amministrazionecorvinoimpianti@gmail.com  
Minervino Di Lecce Energia E Ambiente S.R.L. Via Manzoni 134 3288050478 energiaeambientesrl@tiscali.it energiaeambientesrl.it
Monteroni Di Lecce Salento Energia Srls Via Del Mare 57 3270677987 direzione@salentoenergia.it salentoenergia.it
Montesano Salentino Impiantistica Scolozzi Dino Via Barbieri 22 Lecce 3287459594 ntoniscolozzi@gmail.com  
Nardo' Ing Leogrande Gianpiero Via Belotto 9/A 3356069298 ing.leogrande@gmail.com ingleograndeimpianti
Nardo' Leogrande Srl Via Belotto 9/A 3356069298 leograndesrl@gmail.com leogrande.eu
Nardo' Solare S.R.L.S. Via Roma 163 3939737614 solareunosrl@libero.itf solaresrls
Nociglia Ambientefuturo S.R.L. Via Michelangelo 7 3207967737 zonno@ambientefuturo.eu  
Palmariggi Cazzetta Mario Via Zara, 41 3298155821 mario.cazzetta@gmail.com  
Parabita Pentacostruzioni Societa' Cooperativa Artigiana Via Liguria 7 0833504795 pentacostruzioni.cooperativa@gmail.com  
Parabita Sevil S.R.L. Via Tagliamento 6 0833504795 info@sevil.it sevil.it
Patu' Tuttoimpianti Di Francesco Cucinelli Via F. Cavallotti 45 3294256096 ing.cucinelli@tiscali.it  
Presicce Cazzato Andrea Via Sicilia Snc 3888907630 amministrazione@cfelettroimpianti.it cfelettroimpianti.it
Presicce-Acquarica Caldo Freddo Srl Corso Giacomo Matteotti 68 0833726670 studiodalessandris@gmail.com dalessandris.it
Racale Coimel Srl Racale (Le) - Via Risorgimento, 110 3488988736 coim.el@pec.it  
Racale Progetto E Ambiente S.R.L. Via Fiumi Marina 94/A 0833901116 progettoeambiente@libero.it progettoeambiente.eu
Racale Tecnoeffe Soc Coop Via Napoli 8 3487394017 fgreco71@libero.it  
Ruffano D. & D. Impianti Elettrici Di De Vitis Umberto Antonio Via Masseria Monaci 65 3203879848 umbertodevitis@gmail.com  
Ruffano Gfs Energie Srls Via Diaz, 7 3737651762 gfsenergie@libero.it gfsenergie
San Donato Di Lecce Ingrosso Costruzioni S.R.L. Via Trento 4 0832657103 ingrossogare@libero.it  
San Donato Di Lecce Tecnologie Elettriche Srl Via Roma 48 3472402662 tecnologieelettrichesrl2016@pec.it  
Sanarica Ets Service Via G. Garibaldi 31 3384674912 miggianoservice@yahoo.it  
Seclì Cresco Srl Via Neviano, 37 - 73050 Seclì (Le) 3398449396 silvana.mininni@cresco.energy cresco.energy
Sogliano Cavour Elettroimpianti D'errico S.R.L. Via Galatina 54 3393077687 derrico.maurizio@tiscali.it elettroimpiantiderricosrl
Soleto Ele.Mer. Srl Impianti Via Lisbona 10 0836/568525 tecnico1@elemer.it elemer.it
Soleto Fai Impianti Srl Via Bruxelles 67 - 73010 Soleto 0836563637 fai.impianti@tiscali.it faiimpianti.it
Soleto Itc Impianti Tecnologici Srl Via Lecce 252 0836569169 info@itcapollonio.it itcapollonio.it
Soleto Linea Luce Srls Via A.Campa ,35 3200684410 linealuce.piero@virgilio.it  
Soleto Omni Tecnologie E Servizi Srl Via Rua Catalana 61 0836667524 omnites.srl@libero.it  
Soleto Ve.Mar Di Vergine Marco Via Michelangelo 20 3683933368 vemarimpianti@gmail.com vemar-di-vergine-marco.business.site
Squinzano El.Com S.R.L. Unipersonale Squinzano, Via Campi 145 3408190701 info@elcomsrl.it  
Taurisano Pronto Service S.R.L. Via Lega Contadina Del Lavoro 13 0833621741 prontoservicesrl1974@libero.it ipronto_service.srl
Taurisano Smat Impianti Srlu Contrada Ucceri 4 3755020757 info@smatimpianti.com www.smatimpianti.com
Taviano Kam Energy Srl Via Euclide 12 0833915875 dematteis.alessandro@kamenergy.it  
Taviano Ms Impianti Societa' Cooperativa Via Santacroce 115 3476641830 msimpianti@policonsuelnza.it  
Tiggiano Ditta Martella Ippazio Vito Via San Marco 12, 73030 Tiggiano Lecce 3470513929 ; CELL 3470513929 ippaziovitomartella@gmail.com  
Tiggiano Elektroservice Di Antonazzo Antonio Via A.Manzoni 47 3384311552 antonazzo.antonio@yahoo.it elektroservice
Trepuzzi T.E.S. Snc Via R. Bonghi 54 3403274225- 3476407096- 0832758881 tessnc.impianti@gmail.com linkedin.com/in/tessnc
Tricase Enerbiogas S.R.L. Via Roberto Caputo 38 330940812 info@enerbiogas.com enerbiogas.com
Tricase Progeneral Srl Via Siena 25 0833771582 info@progeneral.it progeneral.it
Tricase Sviluppo Energia Srls Via Leuca, 91 3939930917 salentoimp@libero.it sviluppo-energia-srls
Tuglie Energia & Tecnologia Di G. F. Nocera Via Rizzo 2/C 3291008012 enertecno@gmail.com fb.me/energiaetecnologia
Tuglie Longo Fabrizio Via G. Galilei 11 3287497716 fabrylong@alice.it  
Ugento M.C.M. Service Srls Via Monsignor De Razza, N.184 3280393437 mcm.servicesrls@libero.it  
Zollino L'impiantistica 2000 Snc Di Tomasi Carmelo & C Via Nina E Giuseppe Tondi 59 3200771011 limpiantistica2000@tiscali.it  
Zollino Mg Engineering S.R.L. Viale Italia 53 0836331874 michelangelo.ing.castellano@gmail.com mgengineeringsrl.it
Zollino Sunergy Di Alessandro Pellegrino & C. Sas Via Nina E Giuseppe Tondi 10/C 0836600064 info@sunergysas.it sunergysas.it
COMUNE DENOMINAZIONE INDIRIZZO TELEFONO E-MAIL SITO WEB
Ginosa Ts Di Vito Malfa Via Lecce 3 3480084271 vitomalfa@gmail.com tsginosa.com
Lizzano Ias Energy Societa Cooperativa Via Xxiv Maggio/L. Di Savoia Snc 0995939712 a.lecce@iasenergy.it iasenergy.it
Manduria Im.Ed. S.R.L. Via Galeso 20 099.9795540 angelo.capogrosso@imed.srl imed.srl
Manduria Vb Energy Solutions Srl Via Don Luigi Sturzo 32 3924801374 ingvinella@gmail.com  
Manduria Clima Service Srls Via C. Filotico, 5 3335701339 climaservice.srls@libero.it  
Martina Franca Energy3point Snc Di Fumarola Giuseppe & C. Via Lelio Fanelli 83 080217330 info@energy3point.it energy3point.it
Massafra Intema Di Dimita Fernando Antonio Via Belvedere San Marco 45 0998807626 intema@alice.it ecobonus-intema.webnode.it
Montemesola Serveco Srl Zona Industriale P.I.P. V.Le Delle Imprese 3 099/5671111 serveco@serveco.it serveco.it
Sava Col-System Di Colao Massimiliano Via Macalle' 81 3453087536 colaomassimiliano@libero.it  
Sava Elettromeccanica Ciaurri S.R.L. Strada Provinciale Per San Marzano Z.I. Lotto 10 D1 099/9726917 francesco.chirico@ciaurrisrl.it  
Statte Climar Di Marzii Antonello Corso Vittorio Emanuele 165/A 0994742364 a.marzii@climar.net climar.net
Taranto Emmesse Srl Via Bergamini 4 0997791393 ingvaleriomartino@gmail.com linkedin.com/company/emmesse-srl-ta
Taranto Levante S.R.L.S. Via Bucoliche 3 3408178434 levantesrls@virgilio.it  
Taranto Santacesaria Srl Via Plateja 112 0997325065 info@santacesaria.it santacesaria.it
Taranto Tsms Srl Piazza Dante Alighieri 31 3205734653 tecnosolar.sas@libero.it tecnosolarfotovoltaico.it
Taranto U. Andrisano Spa Via Umbria 165/B 0997302917 u.andrisano@libero.it

andrisanocostruzioni.com

COMUNE DENOMINAZIONE INDIRIZZO TELEFONO E-MAIL SITO WEB
Cagliari Sinergies Srl Via Monte Melaghetto 1 3458356139 sinerg@legalmail.it sinergiesgroup.it
Genzano Di Lucania 2d Costruzioni Srl Vico Petruccelli Della Gattina 15 3494982013 2dcostruzionisrl2021@gmail.com  
Genzano Di Lucania 2d Srl Vico Petruccelli Della Gattina 15 3494982013 2dsrl2020@gmail.com  
Matera Sgm Technology Srls Null Recinto Nino Rota 42 3282094087 ing.papapietro@gmail.com sgmtechnology.webnode.it
Policoro Asteco Srl Zona Industriale Artigianale D1 Snc 0835980232 info@astecosrl.com astecosrl.com
Rende Elettronica Applicazione E Automazione S.R.L Piano Di Maio,14 3274398666 direzione@elettronica-a.it elettronica-a.com
Roma Enel X Italia Srl Via Flaminia 970 3482880645 christian.fornasiero@enel.com enelxstore.com

Domande frequenti

In questa sezione è possibile consultare le domande frequenti e le risposte sui temi di maggior interesse degli avvisi della misura del Reddito energetico.

Al momento sono disponibili le domande frequenti della misura del bando per installatori.

Consulta i testi nell'elenco sottostante.


Contatti

Sezione Transizione Energetica

Corso Sonnino, 177 - 70100 - Bari
Pec: servizio.energierinnovabili@pec.rupar.puglia.it

Funzionario incaricato
Valentino Silvestris

Corso Sonnino, 177 - 70100 - Bari
Email:  v.silvestris@regione.puglia.it

 

 


Il portale Politiche energetiche raccoglie e descrive le iniziative della Sezione Transizione Energetica della Regione Puglia. 
Contiene notizie, documenti, normativa e atti relativi ai temi energetici, espressione delle politiche regionali di sviluppo economico, con particolare riferimento ai seguenti ambiti:

  • Transizione energetica, decarbonizzazione, produzione e utilizzo delle energie rinnovabili
  • Efficienza energetica degli edifici
  • Rilascio della certificazione energetica per edifici ad uso civile.

Domande Frequenti

Ai sensi dell’art. 2 comma 1 dell’avviso in cui sono riportati i requisiti d’ammissibilità, possono richiedere l’iscrizione nell’ “Elenco Regionale” gli operatori economici che risultano:
a)    iscritti alla Camera di commercio per lo svolgimento delle attività di installazione, connessione, manutenzione degli impianti di produzione di energia elettrica e termica alimentati da fonti rinnovabili in coerenza con quanto previsto dall’art. 3 comma 6 della “Legge” e dall’art. 3 comma 4 del “Regolamento”;
b)    essere installatori abilitati ai sensi dell’art. 15 del D.lgs. 28/2011 e s.m.i.;
c)    avere un responsabile tecnico come risultante dalla Visura camerale aggiornata.

No. Come previsto dall’art.4 dell’Avviso per la costituzione dell’ Elenco Regionale, a  seguito della chiusura della finestra temporale prevista per la presentazione delle domande, le istanze ricevute saranno istruite da “Regione Puglia”.  

In particolare, “Regione Puglia” procederà ad accertare la conformità delle domande di iscrizione pervenute rispetto alle previsioni dell’avviso pubblico, la completezza e la correttezza della documentazione ricevuta, e sarà verificata la corrispondenza delle informazioni in esse riportate con quanto risultante nelle banche dati nazionali e regionali a disposizione. In caso di esito positivo del controllo di conformità di cui sopra, l’operatore economico richiedente verrà iscritto nell’ “Elenco regionale”. 

La richiesta di abilitazione si intenderà accettata qualora, ad esito della procedura informatica di inoltro dell'iscrizione, “Regione Puglia” provvederà all’approvazione della richiesta in via telematica e lo stato finale della candidatura sarà ACCETTATA.

La ratio sottesa all'obbligatorietà del campo è legata alla volontà di ottenere un elenco installatori che sia utilizzabile dai potenziali beneficiari in maniera del tutto trasparente ed autonoma per effettuare dei confronti tra gli operatori certificati dalla procedura.

A tale motivazione si aggiunge la possibilità di utilizzare tale strumento anche per fornire informazioni agli utenti in ordine alla misura regionale e alla possibilità di accedervi (art. 12 del R.R. n. 7/2021). Per tale motivo, entrambe le soluzioni non sono applicabili. 

Giova ricordare che la presenza su internet è comunque realizzabile mediante il ricorso a pagine sui principali social (es. Facebook o Instagram).

Attualmente i termini per la presentazioni delle istanze per l'iscrizione nell'"Elenco Regionale" sono scaduti. 

Regione Puglia ha dato la possibilità agli interessati, con due distinte finestre temporali, di presentare domanda per l’iscrizione nell’ “Elenco regionale” degli operatori economici abilitati alla realizzazione di interventi di installazione e manutenzione di impianti di produzione di energia elettrica e termica alimentati da fonti rinnovabili.

Una volta approvato, l' "Elenco Regionale" sarà pubblicato e consultabile sul portale tematico del sito internet istituzionale raggiungibile utilizzando il seguente link: https://www.regione.puglia.it/web/competitivita-e-innovazione 

Sulla base di quanto previsto dall’art. 12 del Regolamento Regionale l’ “Elenco Regionale” sarà aggiornato con cadenza annuale.  

La procedura per richiedere l’inserimento nell’ “Elenco Regionale” di cui all’articolo 12 del Regolamento regionale 6 settembre 2021, n. 7 è diversa da quella prevista per i beneficiari che intendono presentare istanza di prenotazione per il Reddito energetico regionale.

La procedura attualmente attiva è quella riservata agli operatori economici abilitati alla realizzazione di interventi di installazione e manutenzione di impianti di produzione di energia elettrica e termica alimentati da fonti rinnovabili che intendono essere inseriti nell’ “Elenco Regionale”, previa dichiarazione esplicita di  rispettare e adempiere a tutti gli oneri ed obblighi previsti dal Regolamento regionale 6 settembre 2021, n. 7 ed in particolare gli artt. 13 – 14 – 15 e 16 del Regolamento.

Questo “Elenco regionale” sarà utilizzato dalla Regione Puglia al fine di individuare gli operatori economici qualificati all'installazione, connessione, manutenzione e assicurazione degli impianti di produzione di energia elettrica e termica alimentati da fonti rinnovabili, ivi comprese le pratiche amministrative necessarie, in coerenza con quanto previsto dall’art. 3 comma 6 della “Legge” e dall’art. 3 comma 4 del “Regolamento”.

L' "Elenco Regionale" sarà pubblicato e consultabile sul portale tematico del sito internet istituzionale raggiungibile utilizzando il seguente link:  https://www.regione.puglia.it/web/competitivita-e-innovazione

Una volta istituito l' "Elenco regionale" , in conformità a quanto previsto dall’art. 9 Regolamento regionale 6 settembre 2021, n. 7 sarà approvato e pubblicato l’Avviso pubblico per la presentazione delle domande di prenotazione per l’accesso al Reddito energetico, nonché lo schema della domanda e i relativi allegati e le linee guida per la rendicontazione delle risorse da parte di ciascun beneficiario. 


Obiettivi

La legge che istituisce il Reddito energetico regionale è finalizzata a favorire la progressiva diffusione di impianti di produzione di energia da fonte rinnovabile a servizio delle utenze residenziali domestiche o condominiali, attraverso la concessione da parte della Regione di contributi per l’acquisto e l’installazione di impianti di produzione di energia elettrica e termica alimentati da fonti rinnovabili a favore di utenti in condizioni di disagio socio-economico.

Gli utenti beneficiari della misura hanno diritto al consumo gratuito dell’energia elettrica e termica prodotta attraverso gli impianti. Gli utenti hanno l’obbligo di sottoscrivere una convenzione con il Gestore dei servizi energetici S.p.A. (GSE). I beneficiari hanno altresì l’obbligo di cedere alla Regione Puglia gli eventuali crediti maturati nei confronti del GSE per l’immissione in rete della energia elettrica non autoconsumata e di sottoscrivere un’apposita convenzione con la stessa Regione.

La legge prevede incentivi a fondo perduto fino a 6.000 euro per interventi di acquisto e installazione di impianti fotovoltaici o solari termo-fotovoltaici o microeolici, incentivi che possono aumentare fino a 8.500 euro se gli impianti utilizzano anche un sistema di accumulo elettrico.
L’accesso al beneficio è riservato alle persone fisiche, titolari di utenze residenziali domestiche che, con riferimento all’intero nucleo familiare, abbiano ISEE corrente non superiore a euro 20.000.

Con l’istituzione del Reddito energetico regionale, la Regione intende perseguire i seguenti obiettivi di pubblico interesse:

a) tutela dell’ambiente, grazie all’abbattimento delle emissioni in atmosfera ottenuto mediante il progressivo incremento della produzione d’energia da fonti rinnovabili;

b) promozione della coesione economico-sociale, attraverso il progressivo incremento delle utenze beneficiarie del consumo gratuito dell’energia elettrica e termica prodotta da fonti rinnovabili;

c) sviluppo economico del territorio, per effetto della possibilità di favorire la creazione di una filiera locale nel settore dell’installazione, manutenzione e gestione di impianti di produzione d’energia da fonti rinnovabili.


Modulistica

In questa sezione è possibile consultare la modulistica e i documenti relativi agli Avvisi pubblici promossi dalla Sezione Transizione Energetica della Regione Puglia, in riferimento all'iniziativa del "Reddito Energetico Regionale".

 


Reddito energetico

Con l’iniziativa Reddito energetico regionale, Regione Puglia, intende favorire la progressiva diffusione di impianti di produzione di energia da fonte rinnovabile presso ed a servizio delle utenze residenziali domestiche o condominiali attraverso la concessione di un contributo a fondo perduto per acquistare ed installare i suddetti impianti, in via prioritaria, a favore degli utenti in condizioni di disagio socioeconomico.

In questo modo si punta ad incentivare la transizione energetica, promuovendo nel contempo la creazione di una filiera locale nel settore dell’installazione, manutenzione e gestione di impianti di produzione d’energia da fonti rinnovabili.  

Che cos’è il reddito energetico? 

Il Reddito Energetico Regionale incentiva l’acquisto e l’installazione di impianti di produzione di energia elettrica e termica alimentati da fonti rinnovabili attraverso l’erogazione di contributi a fondo perduto a favore dei soggetti beneficiari. 

I beneficiari del reddito hanno l’obbligo di sottoscrivere una convenzione con il GSE (Gestore Servizi Energetici), attivando il servizio di scambio sul posto dell’energia elettrica prodotta dagli impianti o qualunque altro meccanismo di gestione e incentivazione dell’energia prodotta da fonti rinnovabili, introdotto dai decreti attuativi del Decreto Legislativo 8 novembre 2021, n. 199. 

Come funziona il reddito energetico regionale? 

Il reddito energetico si articola in diverse fasi: 

  1. L’istituzione del fondo per l’acquisto di impianti per la produzione di energia dal rinnovabile; 
  2. La pubblicazione di un Elenco regionale degli operatori economici abilitati agli interventi di installazione e manutenzione degli impianti di produzione di energia elettrica e termica alimentati da fonti rinnovabili a cui i beneficiari della misura potranno rivolgersi per accedere al Fondo
  3. Gli utenti possono accedere agli impianti grazie alle agevolazioni previste dal fondo; 
  4. L’energia elettrica prodotta e non autoconsumata viene ceduta in rete e remunerata dal GSE secondo quanto previsto dal meccanismo dello scambio sul posto o secondo le modalità che saranno definite dai decreti attuativi del suddetto D.L. 199/2021. 
  5. I ricavi ottenuti dalla immissione in rete dell’energia elettrica prodotta in eccesso possono essere reinvestiti per alimentare il fondo per il reddito energetico, in un ciclo ideale che si ripete andando a formare un fondo rotativo

La produzione di energia pulita in loco, inoltre, porta al concetto di autoconsumo, dal quale scaturiscono risparmi in bolletta per gli utenti. 

Da sottolineare come il reddito energetico miri anche ad un’espansione dell’occupazione sia in termini di progettazione e installazione, che anche di manutenzione.